Manifesto dell'Associazione Internazionale Critici Circensi - AICC

INTERNATIONAL ASSOCIATION OF CIRCUS CRITICS

«Ramon Gomez de la Serna Puig»

ASSOCIAZIONE INTERNAZIONALE CRITICI CIRCENSI
(A.I.C.C.)
Fondatore Roberto Bianchin

MANIFESTO

Quello del critico circense è «il miglior mestiere del mondo», scriveva nel 1927 Ramòn Gòmez De La Serna Puig, spagnolo, scrittore e critico di circo (1888-1963), al quale è intitolata la International Association of Circus Critics (Associazione Internazionale Critici Circensi, A.I.C.C.), fondata nel 2012 a Montecarlo dal giornalista e scrittore Roberto Bianchin, critico circense, nell’ambito del Festival Internazionale del Circo.

INTERNATIONAL ASSOCIATION OF CIRCUS CRITICS
INTERNATIONAL ASSOCIATION OF CIRCUS CRITICS

Questa professione da qualche tempo è entrata in crisi. In alcuni Paesi anche di grande tradizione circense, come in Italia, dove ormai sui media più importanti si scrive di circo solo in caso di incidenti o di scandali, è addirittura in via di estinzione. Colpa dell’effetto combinato della caduta di prestigio culturale che affligge il mondo del circo in parecchi Paesi, e del colpevole disinteresse dei media distratti da altri tipi di intrattenimenti.

Non è un caso infatti che il mestiere di critico circense sia quasi scomparso, mentre sopravvivono altre figure analoghe, come i critici teatrali, i critici cinematografici, i critici televisivi, i critici di danza, i critici d’arte, i critici letterari, i critici sportivi, i critici di moda e di costume.

È per questi motivi che alcuni appassionati di circo, che scrivono di circo, hanno deciso di dare vita alla International Association of Circus Critics «Ramon Gomez de la Serna Puig» (Associazione Internazionale Critici Circensi, A.I.C.C.) La International Association of Circus Critics si configura come un’associazione culturale, apartitica e senza fini di lucro.

Si prefigge, come unico obiettivo, quello di salvaguardare e sviluppare la figura del critico circense in tutti i Paesi del mondo, e di promuovere la diffusione di scritti intorno al mondo del circo su ogni tipo di media.

È aperta sia ai giornalisti professionisti e pubblicisti, sia a tutti coloro che in ogni parte del mondo scrivono di circo per passione.

Si rivolge soprattutto alle giovani generazioni, alle quali sarà affidato il compito di preservare e diffondere, proprio attraverso gli scritti, la storia e i valori della cultura circense di ieri, di oggi e di domani.

La International Association of Circus Critics ha sede presso il sito della rivista di attualità culturali «Il Ridotto», attraverso il quale promuoverà la critica circense, animerà la conoscenza e il dibattito sul circo nel mondo, e farà conoscere le proprie iniziative.

L’adesione all’Associazione è volontaria e gratuita. Per tutti coloro che si riconoscono nelle ragioni fondanti dell’Associazione così come espresse in questo manifesto, è sufficiente inviare un messaggio di posta elettronica sulla pagina di contatto della redazione de «Il Ridotto» (clicca qui), specificando «Adesione AICC» e aggiungendo nome, cognome, professione, eventuale testata di riferimento, indirizzo mail e postale, telefono fisso e cellulare.

Alla International Association of Circus Critics «Raimond Gomez de la Serna Puig» hanno finora aderito tra gli altri:

Roberto Bianchin (Giornalista, Direttore Artistico, Italia – Il Ridotto);
Valeria Bolgan (Storica del Circo, Ricercatrice – Italia);
Monica Busetto (Giornalista, Italia – Rai);
Michele Casale (cantautore, critico circense, Italia);
Stefania Ciocca (fotografa, cronista di circo, Italia);
Luca Colferai (Giornalista, Art Director, Web Designer, Italia – Il Ridotto);
Raffaele De Ritis (Storico, Regista, Direttore Artistico – Italia);
Jean-Pierre Doria (Direction de la Communication – Principato di Monaco);
Antonio Giarola (Regista, Direttore Artistico, Direttore Cedac – Italia);
Rebecca Magosso (Segretaria di Produzione, Circo.it – Italia);
Francesco Mocellin (Avvocato, Giornalista, Presidente Cadec, Membro italiano Eca, Circo, Giornale dello spettacolo – Italia);
Alberto Pappalardo (Studente universitario, Appassionato di circo – Italia);
Curzio Pettenò (Giornalista, Critico Circense, Rai – Italia);
Alessandro Serena (Storico del Circo, Docente Universitario, Direttore Artistico – Italia).