Saggi

Saggi

Essere straniere a Venezia nel 600

A Teresa Bernardi il premio Achille e Laura Gorlato dell’Ateneo Veneto

Con una cerimonia di premiazione molto seguita in rete, Michele Gottardi, presidente della commissione dell’Ateneo Veneto, ha concluso la settima edizione del premio Achille e Laura Gorlato istituito nel 2012 in memoria dei due soci, padre e figlia, nativi di Pola, dedicato al miglior studio inedito di storia istituzionale, artistica e culturale, di antropologia e di geografia economica e umana  delle Venezie e dell’Istria.

Saggi

Fratello Franz Liszt

Etica, umanesimo e massoneriaIII

Brenno Ambrosini

Liszt applicò durante la seconda parte della sua vita una operazione di sintesi prima, e dopo di astrazione di idee, concetti, principî di cui si era imbevuto ai tempi della sua formazione fin dagli anni dell’infanzia, digeriti nel periodo parigino della adolescenza e gioventù, ed applicati e moltiplicati nella maturità, attraverso e grazie alle sue nozze con la massoneria. Negli ultimi anni rimane l’essenza e l’essenzialità, il concetto in sé, l’ideale sublimato, e concentrato, del Liszt giovane.

Saggi

Fratello Franz Liszt

Etica, umanesimo e massoneriaII

Brenno Ambrosini

Già abate, Liszt favorisce e raccomanda l’ingresso e la iniziazione di molti amici ed alunni in Germania, Austria ed Ungheria, e a partire del 1871 partecipa ad atti promossi da diverse fondazioni ed associazioni massoniche, collaborando con esse fino gli ultimi giorni della sua vita.

Saggi

Fratello Franz Liszt

Etica, umanesimo e massoneria - I

Brenno Ambrosini

L’importanza di Franz Liszt è supportata dal suo contributo artistico, però sarebbe superficiale e riduttivo, dal nostro punto di vista, limitare questa importanza solamente al campo musicale. Non vogliamo superficializzare il suo corpus screditando l´enorme complessità del suo carattere, della sua personalità ed azione musicale, e nemmeno continuare a cancellare una componente vivenziale dentro della sua traiettoria vitale, cioè: la sua dimensione massonica (un saggio a puntate: parte prima).

Saggi

La folle avventura del Clown’s Circus

Un prezioso cofanetto di memorie

Roberto Bianchin

Ci sono voluti non uno ma ben quattro libriccini, racchiusi in un elegante cofanetto pubblicato da «Edizioni Equilibrando», e curati da Jamila Yasmin Attou, per celebrare come si conviene -tra racconti, testimonianze, aneddoti, poesie e i dipinti di Bruno Edel- la folle avventura della vita breve ma felice del Clown’s Circus di Antonio Giarola. Fu la prima, fondamentale esperienza di circo di regia agli inizi degli anni Ottanta. Uno spettacolo innovativo che avrebbe lanciato il regista verso una brillante carriera sotto gli chapiteaux di mezzo mondo.

Saggi

Guido Toffoletti

Il Doge del blues

Una storia dimenticata

Giò Alajmo

A vent’anni dalla prematura e tragica scomparsa, in circostanze rimaste misteriose, del musicista Guido Toffoletti, uno dei pionieri del blues in Italia insieme a Roberto Ciotti e Fabio Treves, il giornalista Giò Alajmo, uno dei più autorevoli critici musicali, ne ricostruisce il percorso artistico e umano in uno splendido libro, «Bluesman, la favola interrotta di Guido Toffoletti musicista veneziano», edito da Media&Books.