Una rarissima cintura di Venere

Una rarissima
cintura di Venere

La lettura della mano di Chiara

a cura di Enzo Bordin
Qua La Mano - Lettura gratuita della mano via web! Chiara, maggio 2014.

Cara Chiara,

il tratto distintivo della tua mano sinistra ha un nome: si chiama cintura di Venere che ha origine tra i monti di Giove e Saturno per terminare nello spazio tra anulare e mignolo. Questa preziosa linea arcuata ti rende disinibita, disinvolta, generosa e socialmente aperta, valorizzando appieno le caratteristiche peculiari delle persone ipersensibili ed emotive.

Va detto che la presenza della cintura di Venere risulta un segno positivo, un vero e proprio dono della Natura, in quanto si riscontra sovente nelle mani di artisti dotati di estro e creatività ma nel contempo inquieti e tormentati in quanto cercano di cogliere impulsi sessuali e pulsioni libidiche che sgorgano dal profondo.

Ne esce una passionalità travolgente, destinata ad alimentarsi soprattutto da stimoli erotici sempre nuovi e forti che solo una partner curiosa come te può garantire.

Il lato sensuale della tua personalità emerge anche da un altro importante riferimento: dal fatto che le falangi vicine al palmo della mano sono più lunghe rispetto alle altre. Ne deriva una carnalità evidente, compensata però da un'intelligenza propensa a muoversi a trecentosessanta gradi e quindi sempre in movimento.

Morale della favola: una ne fai e cento ne pensi, con un dispendio di energie enorme come evidenzia la linea della Testa, così lunga e dritta da accreditare acume ed intuito ma nel contempo anche l'inquietudine e l'impazienza tipiche dei soggetti impulsivi.

La linea dritta assicura energia, tenacia e coraggio in campo professionale, senza mai mescolare il lavoro con la sfera privata. In questo campo riesci a controllare abbastanza bene le tue emozioni in quanto ti senti sicura e sai gestire le situazioni.

La lunghezza della linea della Testa accredita invece la capacità di analisi e di riflessione. Risultato: quanto più essa procede verso il taglio della mano attraversando l'intero palmo, tanto più la mente risulta aperta nell'apprendere e creativa nell'ideazione. Nel tuo caso, l'acutezza della mente trova conferma nella cosiddetta «linea di Sidney» che segnala una probabile iperattività fin dall'infanzia.

I tuoi patemi precipui riguardano però la sfera del cuore, dove non riesci a trovare un equilibrio stabile e duraturo. Sei in uno stato di sofferenza (e insofferenza) continuo. La linea dell'Amore, così curva e spezzettata in più punti, fotografa bene la situazione.

Al partner chiedi d'essere caloroso e socievole così da poter dialogare alla pari; vuoi un tipo con i tuoi stessi interessi e vedute. Ma desideri soprattutto avere al tuo fianco un compagno che sappia leggerti dentro senza bisogno di spiegazioni. Egli dovrebbe pertanto imparare a prestare più attenzione alla tua sensibilità, capire e gestire l'inferno pulsionale del tuo scontento e nel contempo incoraggiare fermenti creativi che, per contrappasso, alimentano la tua fervida sfera ideativa.

I rami discendenti della tua linea del Cuore segnalano ripetute delusioni in amore, con tendenza e rifare (coazione a ripetere) gli stessi errori. Il tuo più grosso problema rimasto finora insoluto è che, quando ami, perdi il lume della ragione dando tutta te stessa all'altro, assumendo dosi di droga passionale spropositate rispetto all'equilibrio del dare-avere. Così facendo non riesci a formulare giudizi oggettivi su chi ti sta accanto, senza mai capire appieno cosa può darti e cosa no. Manchi di progettualità e ti illudi, in nome dell'amore, di poter cambiare le persone. Solo gli adolescenti possono rincorrere simili chimere.

Il discorso si complica anche perché t'intrigano gli uomini che, attraverso la loro apparente originalità, sembrano spaccare il mondo e rappresentare la colonna portante della tua esistenza. Ma col passare del tempo questi personaggi, deposta la maschera della sicurezza, si rilevano in moti casi deboli, insicuri e con problematiche che toccherà a te gestire assumendo il ruolo da crocerossina o consolatrice di cuori infranti.

Dalla linea della Vita, anch'essa abbastanza lunga pur se costeggiata da ostacoli e contrattempi vari, apprendiamo che i cambiamenti sono all'ordine del giorno, in tutti i campi.

Che dire del tuo palmo? E' un vulcano il eruzione, un magma infuocato che continua a sprigionare lapilli passionali e istintuali sempre più incandescenti. Passi dalla frenesia all'abulia, dal sorriso al pianto, dalla esaltazione alla delusione, dalla lascivia istintuale al rigore etico nel giro di ore. Ami e distruggi in egual misura. Sei libera e nel contempo schiava delle tue stesse pulsioni. ★

Maggio, 2014