Una mente a 360 gradi

Una mente
a 360 gradi

La lettura della mano di Loretta

a cura di Enzo Bordin
Qua La Mano - Lettura gratuita della mano via web! Loretta, febbraio 2015.

Cara Loretta,

dalla tua mano mancina di forme mistilinee possiamo d'acchito stabilire che sei un tipo estroverso e socievole. Ad evidenziare questa tua caratteristica sono le dita allargate e flessibili.

Dalla forma dell'indice, abbastanza verticalizzato in rapporto alla lunghezza delle dita, si evince che sei orgogliosa e testarda ma nel contempo disposta a batterti per le grandi cause. C'è inoltre un altro aspetto importante: con il passare del tempo, la spinta narcisistica ed esibizionistica ha lasciato progressivamente spazio all'amor proprio e all'autorevolezza, traguardi interiori ben più preziosi e destinato ad accompagnarti per il resto della tua vita.

L'aspetto più interessante riguarda però la duplicità della tua personalità.

Per capirla appieno bisogna partire da una constatazione chirologica: quando la seconda falange delle vita tende a risultare più lunga delle altre due, ci troviamo in presenza di un soggetto dalla mente razionale e speculativa, portato a trattare problematiche d'ordine economico, con particolare riferimento ad investimenti o problematiche analoghe che richiedono acume analitico e propensione al rischio calcolato. Pertanto non mi meraviglierei che tu facessi la commercialista o la funzionaria di banca.

Però questo tua propensione raziocinante è solo una faccia della medaglia.

L'anulare inclinato verso il medio denota anche un non trascurabile senso artistico ed estetico. È proprio in tale ambito che i tuoi impulsi istintuali riescono a sublimare i(almeno in parte) l loro continuo dissidio con la ragione.

Sul tuo carattere composito non esistono del resto dubbi di sorta. Basta osservare l'indice o dito di Giove: la seconda falange, piuttosto estesa, , rileva ancora una volta che ci troviamo in presenza di una donna "coi numeri in testa, dotata di forte energia intellettuale e con attitudini al comando.

Eccoci al dito medio o di Saturno, preposto a destino e in grado di riflettere a mo' di specchio il nostro modo di affrontare doveri e responsabilità. E qui si colgono appieno i tuoi due mondi diversi entro cui sei costretta a convivere.

Mentre sul lavoro e nei rapporti col le persone dai farti valere e reggi con equilibro e con la necessaria fermezza il timone della tua esistenza, in amore cambi pelle divenendo remissiva e accetti con rassegnata malinconia quello che il destino ti offre, senza preoccuparsi degli alti e bassi della fortuna.

La prima falange del medio più corta mette a nudo questa vulnerabilità affettiva, tipica di una persona estremamente passionale e sensibile.

Sempre nel medio, si registra un altro dato che la dice lunga sulla sul tuo "vulcano interiore", pur se abilmente mascherato da una condotta esterna apparentemente disinvolta e sicura: l'ampiezza della seconda falange denota il tuo interesse per le scienze occulte e tutto ciò che rientra nei fenomeni paranormali.

Per quanto concerne il dito di Apollo (anulare), trova piena conferma il tuo gusto estetico che però non si ferma mai all'immediatezza istintuale dettata dal solo istinto (bello o brutto, mi piace o non mi piace) bensì accompagnato da una costruzione concettuale dove la rappresentazione artistica è la risultante di una unicità indivisibile.

Infine il mignolo, detto anche il dito di Mercurio che possiede due doti essenziali: parlantina persuasiva del mercante e capacità di trarre profitto da tale attività. Tu possiedi soprattutto il secondo requisito, ossia un atteggiamento realistico negli affari, anche se poi non ne approfitti e curi soprattutto quelli degli altri.

Il palmo della tua mano sinistra declina una linea del Cuore con un inizio a forcella. Il primo ramo parte dal monte di Saturno percorrendo un percorso ad uncino per poi congiungersi con la linea affettiva principale. Ciò indica che appari incerta sul da farsi, combattuta (come spesso ti accade) tra l'istinto che insegue edonismi intriganti e la ragione che invece predica cautela caldeggiando soluzioni affettive più sicure anche se meno coinvolgenti sul piano sensuale.

Il secondo ramo percorre invece un cammino lineare, partendo a metà strada tra indice e medio (Giove e Saturno), il primo sinonimo di stabilità affettiva ma senza grosse palpitazioni di cuore. Siamo bel lungi dal «tutto o niente» agognato dal tuo istinto passionale che arde dal desiderio di accendersi come un sigaro.

Lo si evince anche dalla conformazione del Monte di Venere che lascia intravvedere un'esplosività libidica latente.

Questa tua duplicità ricettiva si ripercuote anche sulla linea della Testa, spezzata a metà dopo un breve tragitto iniziale. Il primo e più piccolo segmento intellettivo (peraltro ben segnato profondo) indica che possiedi una mente speculativa in grado di svolgere ottimamente il tuo lavoro. Però ad un certo punto irrompe su di te la voglia di cambiare, di provare nuovi traguardi e cavalcare nuove ambizioni.

Non a caso il secondo e più lungo spezzone della linea della Testa (quella amante delle novità per vincere la routine e il tedio esistenziale) segue il percorso verso il Monte della Luna, dove una mattina ti alzi desiderando una cosa e quella seguente un'altra, in un susseguirsi di spinte emotive e contro spinte razionali.

Con il cuore e le fantasie erotiche sei pronta a cavalcare cime invalicabili, mentre con il cervello e le sue elucubrazioni logiche spacchi un capello in quattro. Per capirti e gestirti appieno serve grande elasticità di pensiero. Una mente a 360 gradi.

Febbraio, 2015