Immagini da San Michele

Immagini da San Michele

Andrea Merola

Nel 1807 l'isola di San Cristoforo della Pace venne trasformata in camposanto, come effetto del grande piano napoleonico di modernizzazione della città che, tra l'altro, prevedeva la fine delle sepolture in chiesa o nei campi di Venezia. A partire dal 1837 la vicinissima isola di San Michele fu unita al nuovo cimitero cittadino con l'interramento del canale che separava le due isole e da allora i veneziani si riferiscono brevemente a San Michele come eponimo cimiteriale. Anticamente l'isola di Sant'Ariano, nella laguna nord vicino a Torcello, era il principale ossario di Venezia, ma qui venivano (fino al 1933) soltanto raccolte alla rinfusa le ossa riesumate dalle tombe cittadine.

Misteriose macchie su una statua d'angelo a San Michele. © Andrea Merola
Aprile, 2013

Altre immagini: 

Isola di San Michele. © Andrea MEROLA
Isola di San Michele, il campo B al tramonto. © Andrea MEROLA
Monumento alle Vittime Civili di guerra. © Andrea MEROLA
In memoria di una giovanissima danzatrice. © Andrea MEROLA/L
Omaggi sopra le tombe di Igor e Vera Stravinsky nel recinto greco. © Andrea MEROLA
Omaggi sopra la tomba di Sergej Diaghilev nel recinto greco. © Andrea MEROLA
La tomba di Emilio Vedova nel recinto greco. © Andrea MEROLA