Aquagranda torna in teatro e diventa anche un film

Aquagranda torna in teatro
e diventa anche un film

Continua il viaggio del romanzo dell'alluvione

Agata Fish

La rivelazione dell'anno, l'opera lirica Aquagranda, ideata dal giornalista e scrittore Roberto Bianchin, che ha inaugurato la stagione del Teatro La Fenice di Venezia e ha vinto il prestigioso Premio Abbiati, considerato l'Oscar della lirica, diventa un film che andrà alla Mostra del Cinema di Venezia, e anche un nuovo spettacolo teatrale, per parole, immagini e canzoni. Con i video e le immagini dell'epoca e la partecipazione del cantautore e chitarrista Giovanni Dell'Olivo e della cantante Serena Catullo. In scena all'isola d'Elba e poi a Milano e a Venezia.

Il cantautore Giovanni Dell'Olivo (www.giovannidellolivo.com).

ISOLA DI PELLESTRINA (Venezia) – Aquagranda, l’opera lirica ideata dal giornalista e scrittore veneziano Roberto Bianchin (musica di Filippo Perocco, regia di Damiano Michieletto), che ha inaugurato la stagione 2016-2017 del Gran Teatro La Fenice di Venezia, e ha vinto il prestigioso Premio Abbiati 2017, considerato l’Oscar della lirica italiana, continua il suo viaggio fortunato.

La prima tappa è stata dal libro omonimo all’opera, la seconda dall’opera al film e a un nuovo spettacolo teatrale. Si intitola “Aquagranda in crescendo”, il film di Giovanni Pellegrini (Kama Productions), dedicato all’opera, che prima di passare sugli schermi di Rai5 è stato presentato in anteprima al Teatro La Fenice e al cinema Rossini di Venezia, in tre proiezioni affollatissime. Il film verrà proiettato a settembre in piazza a Pellestrina, nell’ambito delle giornate degli autori della Mostra del Cinema, durante una grande festa popolare rallegrata dai banchi del pesce fritto e degli spaghetti alle cozze, e innaffiata da ettolitri di vinello bianco e fresco delle isole dell’estuario.

Inoltre, sabato 4 novembre, sempre di quest’anno, in occasione del cinquantunesimo anniversario dell’alluvione, andrà in scena, sempre nell’isola di Pellestrina, nell’Auditorium delle scuole medie, il nuovo spettacolo teatrale “Aquagranda”, tratto dall’opera stessa.

Lo hanno annunciato, nel corso di una festosa giornata battezzata “Aquagranda Day” che ha avuto luogo nella terrazza dello storico bar trattoria Laguna di Pellestrina, il presidente e il consigliere dell’Associazione Culturale “Il Murazzo” Otello Vianello e Nini Vianello, assieme ai protagonisti dell’evento, durante il quale si sono esibiti in un repertorio di antiche canzoni popolari veneziane tratte dall’album “Lagunaria”, il cantautore e chitarrista Giovanni Dell’Olivo e la cantante Serena Catullo.

Nell’occasione, per iniziativa delle Associazioni “Il Murazzo” e “Compagnia de Calza I Antichi”, e della casa editrice “Heliar Books”, il giornalista e scrittore veneziano Roberto Bianchin, autore di “Aquagranda”, ha presentato il libro “Fenice Backstage” del fotografo veneziano Marco Sitran (Heliar Books Edizioni, 210 pagine, 30 euro), che raccoglie rare immagini, scattate dietro le quinte, degli allestimenti di numerose opere andate in scena alla Fenice, tra cui quelle di Aquagranda, a cui è dedicata anche la copertina.

Alla presentazione è intervenuto il regista del film “Aquagranda in crescendo”, Giovanni Pellegrini. L’opera infatti, ambientata interamente nell’isola di Pellestrina, è diventata un film documentario, che Rai 5 ha deciso di trasmettere, insieme all’opera completa, in una serata interamente dedicata ad Aquagranda.

Aquagranda continua intanto la sua vita sui palcoscenici. L’opera lirica è diventata una pièce di teatro, per parole, immagini e canzoni, che viaggerà dal Teatro Gerolamo di Milano al Teatro dei Vigilanti dell’Isola d’Elba dove debutterà il 19 e 20 maggio, per iniziativa dei Lions Club e del Comune di Portoferraio in una serata il cui incasso andrà interamente in beneficenza, per arrivare sabato 4 novembre nell’isola di Pellestrina in occasione del 51° anniversario dell’alluvione.

La trasposizione teatrale dell’evento in un nuovo spettacolo di teatro-canzone, con sei attori, due cantanti e musicisti, i brani cantati di Giovanni Dell’Olivo e Serena Catullo, fotografie e filmati dell’epoca, è stata illustrata dal Prior Grando della Compagnia de Calza “I Antichi” Luca Colferai, che ne ha curato la produzione. L’anteprima veneziana, venerdì 3 novembre al Circolo de I Antichi alla Salute.

Non è la prima volta che Aquagranda approda al palcoscenico in forma teatrale. Era già successo prima dell’opera lirica, nel 2006, per iniziativa della compagnia teatrale “La Piccionaia” di Vicenza, che con la regista Ketty Grunchi ne aveva curato ben tre versioni: una in forma di monologo con Roberto Citran e le musiche dal vivo di Rachele Colombo, che aveva vinto il premio “Città Palcoscenico” al Bassano Opera Festival; una in forma di rappresentazione vera e propria con gli attori Giovanni Battista Storti e Valentina Brusaferro, che aveva debuttato al Teatro Malibran di Venezia in occasione del quarantennale dell’alluvione; e una messa in scena dagli alunni dell’istituto Pigafetta di Vicenza, che aveva vinto il premio di teatro per le scuole “Piccoli Palcoscenici”.

LA PAGELLA

Aquagranda: voto 9
Fenice Backstage: voto 9
Teatro La Fenice: voto 8
Teatro dei Vigilanti: voto 8
La Piccionaia: voto 8
Associazione “Il Murazzo”: voto 9
Isola di Pellestrina: voto 8,5
Trattoria Laguna: voto 9
Giovanni Dell’Olivo: voto 9

www.circolodeiantichi.it
www.iantichieditori.it
www.iantichi.org
www.giovannidellolivo.com

Maggio, 2017