In ordine cronologico

Tre gradi di separazione

Acqua Granda e Referendum: davvero il Veneto e l'Italia salveranno Venezia?

Un novembre di acqua alta eccezionale continua, con un evento di vera acqua granda, fa ripensare all'imminente referendum di separazione tra Venezia e Mestre. E pone le basi per un percorso molto più difficile e importante: le tre separazioni di Venezia. Separazione da Mestre; separazione dal Veneto; separazione dall'Italia. In gioco, come tutto il mondo ha visto, c'è l'impossibile accordo tra Venezia e la Modernità.

Sesso bollente anzi agghiaggiande

Tecniche e tattiche sessuali

Il sesso dei calciatori è sempre stato un'ossessione per gli allenatori. Dopo Arrigo Sacchi, Giovanni Trapattoni, Luigi Cagni, Franco Scoglio, Cesare Prandelli, Rinus Michels, Josep Guardiola e compagnia cantante, arriva anche il bizzarro kamasutra dell'allenatore dell'Inter Antonio "Wig" Conte, com'era soprannominato dai suoi detrattori quando stava in Inghilterra. Un'indigeribile ricetta che fa discutere per i suoi contenuti anni cinquanta basati su vecchie teorie, mai provate scientificamente, che fare sesso prima delle partite toglie le forze agli atleti. Allora meglio rapporti brevi -è la ricetta di Conte- stando quieti e tranquilli sotto la partner, e preferibilmente con la moglie così non si è costretti a fare "prestazioni eccezionali". Che dire? Davvero agghiaggiande.

La mia mucca suona il rock

Cose dell'altro mondo

La proposta choc del gruppo musicale dei Coldplay di sospendere i concerti rock perché inquinano (!), apre un dibattito tra il serio e il faceto sulle fonti vere e presunte dell'inquinamento del pianeta. E apre scenari sconosciuti ai quali nessuno prima d'ora aveva fatto caso. Ma mentre Vasco Rossi, Francesco De Gregori e Antonello Venditti sembrano non curarsene e annunciano concerti a go go prossimamente negli stadi e al Circo Massimo, nessuno si preoccupa delle mucche che, stando a ricerche scientifiche attendibili, inquinano più delle automobili. Sembra accertato che il 74% dei gas ad effetto serra provenga dalle flatulenze dei bovini. Altro che dai concerti rock.

La bandiera del leòn

Accade davvero

Non dev'essere un caso se il grande commediografo Gino Rocca si è ispirato al Veneto per la celebre commedia "Se no i xe mati no li volemo", che è di quasi cento anni fa ma che pare scritta oggi. Pensate: c'è un questore che vieta l'ingresso allo stadio della bandiera storica della Serenissima Repubblica, e c'è una Regione, quella appunto del Veneto, che impone l'obbligo di esporla su tutti gli edifici pubblici del territorio, e addirittura di regalarla, insieme a uno stemmino, a tutti i nuovi nati nella regione. E' tutto vero, non è uno scherzo di carnevale. E' comunque uno scherzetto che costerà duecentomila euro che forse potevano venire usati meglio. Magari per regalare dei biberon. Sarebbero stati certo più graditi.

Quei prigionieri dell'aquagranda

Alluvioni e polemiche

La moribonda Venezia ferita dalla seconda acqua alta più prepotente della storia, 1 metro e 87 centimetri contro il metro e 94 della tragica alluvione del 4 novembre 1966. Ingentissimi i danni. Ma sorprende che i veneziani non abbiano ancora imparato a convivere con un fenomeno vecchio di secoli, sollevando ogni cosa da terra e spostando in alto le prese di corrente. Dopo le centinaia di milioni stanziati con le leggi speciali e serviti a ben poco, e i miliardi buttati con il Mose, non ancora completato e di dubbia efficacia, diventa imbarazzante chiedere oggi nuove leggi e altri finanziamenti per la città lagunare. Meglio comperarsi un nuovo paio di stivali. Ma più alti. Perché le mareggiate saranno sempre più violente.

Non chiedermi ancora se non ti voglio più

Un altro referendum a Venezia

A quarant'anni di distanza dal primo referendum per la separazione di Venezia da Mestre, la popolazione del Comune lagunare torna a votare per la quinta volta nel tentativo di dividere la città d'acqua da quella di terraferma. I separatisti, che sono sia veneziani che mestrini, ma con vedute e obiettivi completamente diversi, sono sempre stati sconfitti nei quattro referendum precedenti. Ora tornano alla carica convinti di farcela, finalmente. Perché sono passati sedici anni dall'ultima consultazione e molte cose sono cambiate. Soprattutto, dicono, è peggiorata la situazione di Venezia travolta da un turismo eccessivo nei numeri e nei modi. Con la separazione sperano di risolvere tutti i problemi. Illusi.

Il viaggio

L'ultimo capitolo de "L'anno più difficile della mia vita"

Si conclude il romanzo inedito di Giovanni Camali, "L'anno più difficile della mia vita". Questo decimo e ultimo capitolo intitolato "Il viaggio", fa seguito al nono "Dopo l'illusione", all'ottavo "Ma famille", al settimo "Il figlio", al sesto "Il voto", al quinto "Il destino", al quarto "La degustazione", al terzo "Il diario", al secondo "Lacrime vuote" e al primo "Il trench di Chloè". Li potete comodamente rileggere tutti -ancora per questa occasione gratuitamente- richiamandoli con il loro titolo dalle pagine del nostro archivio elettronico. Eccovi dunque le ultime pagine di questa storia che ha appassionato un numero sempre crescente di lettori: le intriganti avventure di una giovane psicologa francese in crisi di identità alle soglie dei trent'anni.