In ordine cronologico

Che meraviglia la vecchia pista delle origini

In scena a Parigi al Bois de Boulogne

Il circo di Alexis Gruss celebra i duecento e cinquant'anni della storia del circo con uno spettacolo sensazionale, "Origines", che ricostruisce l'epopea di Philip Astley e Antonio Franconi al momento della creazione del circo moderno. Riproposti, in un vertiginoso tourbillon, i migliori e più arditi numeri equestri dell'epoca. Eccellente la cavalleria di famiglia, dal patriarca Alexis ai figli Stéphan e Firmin, fino ai nipoti Alexandre, Charles, Louis e Joseph, e alla moglie Gipsy. Uno spettacolo d'eccezione. Imperdibile. Uno splendido libro, con la prefazione dell'ex ministro della cultura Jack Lang, celebra l'avvenimento.

Voleva ammazzare il tempo, il tempo ha ammazzato lui

Ricordo di uno scrittore fuori dal comune

La scomparsa di Andrea G. Pinketts stroncato da un tumore alla gola a soli cinquantasette anni. Era considerato uno scrittore di noir, ma era un modo di dire. Scriveva solo nei bar e preferibilmente di notte. Raccontava storie folli e bizzarre di personaggi stravaganti e spesso ai margini. La sua penna era strepitosa: funambolica, ironica, grottesca, ricca di invenzioni linguistiche e di giochi di parole. Giocava a fare il duro ma aveva il cuore tenero. Diceva che la vita è piena di insidie, la morte invece no. Oddio, forse proprio bella non è -aggiungeva- "ma sul fatto che è di tutto riposo non ci piove".

Sono tutti gli animali le star di Montecarlo

Al Festival del Circo

La rassegna di arti circensi più importante del mondo, giunta alla quarantatreesima edizione, gioca le sue carte sull'addestramento degli animali in dolcezza. Martin Lacey, il domatore più famoso, in pista con un numero da record di 26 tigri e leoni nella stessa gabbia. E' tra i candidati favoriti alla vittoria del clown d'oro. Ma vi saranno anche cavalli, asini e bisonti. Per la parte acrobatica, la faranno da padroni la troupe acrobatica di Pechino con un numero mozzafiato e il Royal Circus di Gia Erazde che porterà dalla Russia la bellezza di 68 artisti. Una nuova coreografia ispirata al poeta Dante del grande Alexandre Grimailo.

Lacrime vuote

Il secondo capitolo de "L'anno più difficile della mia vita"

Continua la pubblicazione per capitoli dell'avvincente romanzo di Giovanni Camali, "L'anno più difficile della mia vita". Il secondo capitolo si intitola "Lacrime vuote", e segue al primo, "Il trench di Chloé", che potrete rileggere richiamandolo, con il suo titolo, dal nostro archivio. Ogni mese, in esclusiva per "Il Ridotto", un nuovo capitolo di questa storia appassionante di una psicologa francese in vacanza forzata a Venezia, che alla soglia dei trent'anni vive un rapporto di convivenza tormentata con un trombettista francese. Incerta fra la libera professione e il dottorato di ricerca, la psicologa sente avvicinarsi la fine del suo amore e cerca nuove strade.