In ordine cronologico

Farfalle colorate fiori del cielo stelle dei prati

Una ricerca svela per la prima volta i loro segreti

Amate e cantate da Domenico Modugno, sono state studiate da cento collaboratori volontari che hanno raccolto sessantamila dati e censito centosettanta specie di farfalle nella sola Regione del Veneto. Lo studio promosso dal Museo di Storia Naturale di Venezia a cura di Luciano Bonato, Marco Uliana, Stefano Baretta. Tre anni di indagini sul campo per uno dei rari esempi nazionali di citizen science che prevede la partecipazione diretta dei cittadini alla ricerca.

Fronte Nord Est fra sentieri e trincee della Grande Guerra

Cronache dagli scenari di confine del primo conflitto mondiale

Quello di Massimiliano Melilli, noto volto televisivo di Rai News 24, è uno dei più interessanti e più riusciti volumi che raccontano la prima guerra mondiale. Un percorso nella memoria attraverso i territori sui confini del Nord Est in cui storie grandi e piccole, spesso inedite, si mescolano e si intrecciano ai drammi, alle bombe, alla fame, alle paure, alle battaglie e all'attesa della pace. Un libro appassionante che è anche il racconto di come e perché l'Italia sia diventata Nazione, tracciato dall'autore con la tecnica sopraffina del cronista e lo stile asciutto ed elegante del narratore.

In balìa dei sentimenti

La lettura della mano di Sara

È stato l'anno del sesso non ve ne siete accorti?

Fate molta attenzione per l'anno appena cominciato, che chissà quali sorprese riserverà. Perché quello appena terminato verrà ricordato come l'anno delle fantasie sessuali più sfrenate. Così almeno assicurano gli esperti del settore, che si sono esercitati a lungo su quelli che chiamano i trending sex topics. Le fantasie sessuali più di moda, insomma. Ma come hanno fatto?

Franco Bomprezzi libero di volare

La vita ricomincia ogni volta e ti sorride, diceva

La carriera e le passioni di un personaggio fuori dagli schemi e dalla mediocrità imperante raccontate da un suo amico e compagno di lavoro. Giornalista e scrittore, Bomprezzi, una vita su una sedia a rotelle, scomparso a Milano il 20 dicembre scorso, fu in prima linea nelle battaglie in difesa dei disabili. Si impegnò anche nel sociale e sul terreno politico. Nelle sue ultime lettere raccontò la malattia e la sua voglia di vivere. Non abbiate paura, non vi mollo, scrisse pochi giorni prima della sua scomparsa.

Festival polinesiano all'Isola di Pasqua

Prove di forza, resistenza e abilità tra le teste megalitiche

Ogni anno, dal 1975 nelle prime due settimane di febbraio si tiene all'Isola di Pasqua il festival polinesiano Tapati Rapa Nui, con una serie sfrenate di antichi rituali locali delle isole del Pacifico con indispensabile contorni di musiche, danze, feste e banchetti sotto lo sguardo attonito degli indecifrabili moai

Il racconto dell'impiraressa in prima assoluta

Cuor con Eleonora Fuser, regia di Sandra Mangini

Sabato 1 febbraio 2014 prima assoluta al Teatro Groggia: CUOR, il racconto di Rina Cavalieri, impiraressa di Castello, nel monologo di Eleonora Fuser. Lo spettacolo, frutto di dieci anni di ricerca storica e raccolta di testimonianze orali, nasce dalle parole di Clementina “Rina” Cavalieri, “impiraressa” veneziana raccolte da Maria Teresa Sega. Una storia dove i ricordi familiari si intrecciano alle vicende di una Venezia popolare tutta al femminile. Con Eleonora Fuser, testo e regia di Sandra Mangini.

In volo sempre più in alto

Bottega Gold prodotto dell’anno
All'Ispy Airlines Convention

L'annuale rassegna internazionale in suolo inglese dedicata interamente alle vendite aeree ha assegnato allo spumante tutto d'oro il premio Best Buy Onboard Product. Questo riconoscimento arricchisce il palmares dello spumante glamour, caratterizzato dall’inconfondibile bottiglia con la livrea dorata.

Montecarlo la russa spalanca le porte a oligarchi e nuovi ricchi

Reportage à l'ancienne dalla Costa Azzurra

Anche l'elegante ed esclusivo Principato di Monaco viene preso d'assalto, nel nome di antichi legami, da turisti russi, oligarchi russi, miliardari russi, giocatori di casinò russi. Ma sono sempre di più anche i russi che comprano casa e che vi si trasferiscono a vivere, i più facoltosi per paura dei sequestri di persona, che sono numerosi nella loro terra di origine.

Laggiù nel lontano guest

Quattro video cau boi senza inghiani

I film guestern, soprattutto i peggiori (quelli che tutti hanno visto dopo che li ha visti Tarantino e che neanche Klaus Kinski avrebbe voluto interpretare), lasciano il segno. Improvvisamente nel panorama della videomusica commerciale martellante sono sbocciati alcuni tremendissimi e spinosissimi cactus senza alcun fiore, che però non possiamo mica fare finta di non aver visto.

La mano attraverso i segni

Mostra il pollice opponente della tue mani e ti dirò chi sei. Un chiromante che si rispetti non può prescindere da tale massima. Ma per completare il quadro chirologico bisogna aggiungerne una seconda: mostrami anche le linee del palmo e capirò se stai seguendo la strada giusta o quella sbagliata. Prima di leggere qualsiasi mano occorre tracciare il quadro psicologico della persona da esaminare. Bisogna saperne disegnare l'anima.

Hypocrisie

Con una procedura piuttosto inconsueta per un capo di Stato (una telefonata in prima persona a un’agenzia di stampa, la France Presse), il presidente della Repubblica francese Francois Hollande ha comunicato la fine della sua relazione con la giornalista del settimanale Paris Match dall’impronunciabile cognome, Valérie Trierweiler, meglio conosciuta per la sua simpatia come Madame Rottweiler.

Assolto a sua insaputa

È con viva e vibrante soddisfazione che l’italico stivale ha appreso che è stato assolto a sua insaputa Sciaboletta — così gli amici più stretti chiamano l’ex ministro per lo sviluppo economico di Forza Italia ed ex democristiano Claudio Scaiola — dall’accusa di aver comperato casa a sua insaputa al Colosseo.

Il difficile parto dell'aborto italicum

Peggiore la riforma, più radioso il suo futuro

Una provvida influenza ci ha impedito di assistere partecipanti alle ultime concitate vicende politiche. Da quel che sembra abbiamo in campo una riforma della legge elettorale sottoscritta da due dei tre partiti maggiori, rivali tra loro.

Normale per forza

In scena a Roma e poi a Venezia
Sissy Boy, la conferenza del Signor S.B.

Uno spettacolo teatrale tragicomico per riflettere sorridendo sull'impossibilità di essere diversi da sé stessi, o uguali agli altri, per forza. Galliano Mariani è l'interprete (unico) della messa in scena teatrale scritta da Franca De Angelis e diretta da Anna Cianca. Sissy Boy è un progetto che nasce da una profonda urgenza e cioè quella di provare a dare una risposta ad alcune domande tra cui: che adulto potrà mai essere quel bambino a cui sono stati soffocati i sentimenti, i sogni e le passioni?

Voto per voto, ecco le pagelle del circo

Tutti i giudizi sugli artisti in concorso a Montecarlo

Come ogni anno il critico di circo Roberto Bianchin, studioso di arti circensi e fondatore dell'Associazione Internazionale Critici Circensi (Aicc), boccia e promuove tutti i ventisette numeri in concorso al festival più prestigioso del pianeta. Dal 4, il voto più basso, al 9 del voto più alto.

Acrobazie in salsa russa al festival di Montecarlo

La 38.esima edizione della rassegna
più importante del mondo di arti circensi

La giuria presieduta dalla principessa Stéphanie di Monaco ha assegnato due Clown d'Oro agli acrobati russi della troupe Sokolov di saltatori alla bascula e al duo Desire of flight di acrobati alle cighie aeree, anche loro russi. Un ottimo secondo posto per l'unico italiano in gara, l'addestratore di cavalli Vinicio Togni Canestrelli. Mai così tanti premi: sei Clown d'Argento e sei Clown di Bronzo. Un'edizione molto equilibrata sempre di ottimo livello.

Combattere l'influenza dell'ambiente

La lettura della mano di Fabio

La strada dell'amore è ancora lunga

La lettura della mano di Alberto

Il compagno Quo

Ebbene sì: esiste il compagno Quo. e lotta anche insieme a noi, veneziani resistenti alla monocultura del turismo straccione e invadente. Quo (mai avremmo immaginato che così si chiamasse) resiste da generazioni di bambini compresa la nostra — quindi dalla seconda metà del secolo scorso — racchiuso in una finestra del primo piano sopra il ponte di San Giovanni Grisostomo, il famoso a vulgo dicto ponte dei giocattoli, per via della storica giocattoleria Molin, sostituita recentemente prima da un negozio di scarpe, sebbene nel campiello ve ne fossero già tre, e ora da un emporio di souvenir di vetrume.

Le tre vergini di Maranza

Incontri con il trapassato remoto

Allo sbocco occidentale della Val Pusteria, come su di un panoramico balcone soleggiato, c’è il piccolo paese di Maranza con la sua chiesa parrocchiale dedicata a San Giacomo e alle tre Vergini. Forse una delle ultime personificazioni dell'antichissima triade materna venerata in Europa forse fin dal paleolitico.

Fuori dal coro

La lettura della mano di Gina

Compleanno di São Paulo

Due giorni di musica e feste per il 460.esimo anniversario della città

L'incendio votivo della montagna giapponese

Fuoco e fiamnme per l'apotropaico festival Wakakusa Yamayaki

Nessun secondo tra istinto e ragione

La lettura della mano di Laura

Son tornate le zanzare

La grande novità dell'anno nuovo

Anche se è solo cominciato da un paio di settimane, non sembra che l'anno nuovo abbia portato molte novità. A parte una, considerevole. A sorpresa e in modo imbarazzante ci sono sempre le zanzare. Almeno qui a Venezia. È vero: le zanzare c'erano anche alla fine di dicembre, ma tutti pensavamo che in gennaio sarebbero finalmente scomparse. E invece no: le zanzare sono ancora qui. Svolazzano, ronzano, impazzano, pizzicano. E non sono metaforiche: ma proprio zanzare vere proprie, un poco più tonte di quelle estive, ma sempre impietosamente affamate del nostro sangue.

Mappe di parole

Imparare lingue e geografia su internet

Linguistica geografica a tempi di internet: grazie alla disponibilità di dati che vari enti, società e associazioni, cominciano a rendere liberamente accessibili in rete (open data in linguaggio tecnico) si possono creare interessanti strumenti di comprensione della realtà, per nulla difficili ed anche divertenti. Una delle più recenti applicazioni è la mappatura delle traduzioni che James Trimble, specializzando in informatica all'Università di Glasgow (Scozia, Regno Unito) ha creato nella pagina European word translator.

Kociss nacque in un'altra Venezia

Lettura in parole e musica alla libreria Marco Polo

Arrivano i ladri di polli al circo degli zingari

In scena con grande successo a Parigi e poi in tournée

Voleurs de poules è la nuova produzione del Cirque Tzigane Romanès, l'unico circo zingaro d'Europa. Uno spettacolo, quello di Delia e Alexander Bouglione, ricco di fascino e di magia, che fa rivivere le atmosfere perdute dei circhi nomadi dell'Ottocento. Un circo di culto, unico nel suo genere, che per la sua autenticità e originalità è conteso dai più grandi festival del mondo.

Non ami le mezze misure

La lettura della mano di Marilù

Il declino del pc

Ma il sol dell'avvenire sorge ancora (forse)

Dopo un trentennio di egemonia totalitaria e di feroci lotte intestine per il controllo della distribuzione interna del potere tra le varie correnti antagoniste, il pc sta attraversando il periodo più buio della sua storia, tutta fatta di frenetica ascesa, rapida espansione, rivoluzione permanente, e controllo spietato delle masse. Non stiamo parlando di un qualsiasi defunto partito comunista (ormai riciclato solo come gerontocratica facciata di un feroce regime capitalista schiavista in Cina) ma del personal computer o generalmente il compiute che tutti abbiamo in casa.

Gli ultimi giganti

Galleria fotografica virtuale di Occhio!

Ogni mese, l'associazione culturale Occhio! di Genova mette in rete una galleria fotografica di grande qualità. Ora sono in mostra Gli ultimi iceberg di Camille Seaman: giganti inanimati e silenziosi molto probabilmente destinati a scomparire nel giro di qualche decennio a causa dei cambiamenti indotti dalle attività umane. Dal 2003 la fotografa statunitense si dedica alla ricerca di questi giganti di ghiaccio ritraendoli come testimoni muti ma quasi vivi.

Divieti & Divieti

Marina Punturieri Ripa di Meana ex Lante della Rovere, vale a dire una che se ne intende, sostiene che il presidente della Repubblica francese Francois Hollande è un uomo con un fascino «uguale a zero». Può darsi. Questo rende ancora più inspiegabile come riesca ad accompagnarsi a donne sostanzialmente piacenti (certo più di lui) come Ségolène Royal, Valérie Trierweiler, e adesso, buona ultima (e più giovane), l’attrice Julie Gayet.

Al ballo degli intoccabili con i francesi Colporteurs

La nuova produzione della celebre compagnia

Otto straordinari funamboli e quattro musicisti in scena per un lavoro intenso e commovente di nouveau cirque ispirato da Antoine Rigot ai temi della marginalità e della differenza. A La Villette una scultura gigante e uno chapithotel dedicati al mondo del circo.

Pop up dom: design sloveno in mostra

Arredi giovani a prezzi umani all'AplusA in calle Malipiero

Mani ed erotismo

Le mani rappresentano il simbolo erotico per eccellenza. Nell'immaginario collettivo fungono da volano sensuale a liberare la sessualità in tutte le sue variegate sfaccettature ma all'interno di una netta demarcazione tra mondo femminile e mondo maschile. In chiromanzia la sfera dedicata all'uomo si trova a Nord del palmo, mentre quella della donna è posta a Sud. Le due rispettive aree d'appartenenza sono separate dalla linea della Testa e delineano mondi opposti, pur se complementari nella formazione del ciclo vitale.

Una donna al giorno

Capitolo Primo

Un piccolo prezioso gioiello letterario per i lettori de Il Ridotto rintracciato e scovato tra le pieghe della memoria e gli scaffali delle librerie (più confusa la prima delle seconde), una piccola opera casanoviana (per amori e avventure) che Giovanni Comisso scrisse nel 1949 spacciandosi per il suo segretario citaredo Luigi Pavanello alias Gigetto Figallo. In calce al testo alcune spiegazioni all'edizione 1996 di Neri Pozza da cui è tratto.

Grandi gruppi acrobatici in pista

A Montecarlo, fino al 26 gennaio

Il festival più scatenatamente lontano

Musica, arte e trasgressione agli antipodi fino al 20 gennaio

Il Decameron in cortometraggio

Un racconto per immagini di Renata Berti

Vittorio Storaro all'Accademia di Belle Arti

L'Arte della cinematografia:
un libro e un dvd

Una battuta di cacca grossa

(settimana dal 6 al 12 gennaio 2014; 2.a del 2014)

Tessuti erotici in miniatura

In mostra i finalisti di Miniartextil fino al 14 febbraio

Parvula fiamma gran foco favilla

La lettura della mano di Enzo

Vuitton pas bon

C’è chi è pronto a giurare sull’esistenza di persone che di anno in anno ne aspettano febbrilmente l’uscita. Che le reputano dei capolavori imperdibili, o quasi. Che le comperano anche per regalarle agli amici. Che le ritengono infallibili. Che le giudicano indispensabili nel mondo moderno. Che non farebbero un passo, o non intraprenderebbero un viaggio, senza averle consultate. Che non andrebbero mai in un posto che non fosse da loro consigliato. Che insomma non potrebbero vivere senza.

Il buon soldato Ivan per cui la guerra non è mai finita

La storia di un bizzarro personaggio unico in Europa

Ivan Vesely, settant'anni, dirigente in pensione di un'industria elettrica della Repubblica Ceca, si aggira per paesi e città in occasione delle celebrazioni del centenario della grande guerra, vestito di tutto punto come un soldato dell'Impero austro-ungarico. Che non cessa di rimpiangere. Perché «Cecco Beppe aveva delle buone idee».

Buoni propositi per l'anno nuovo

Sì, ecco: appunto. E che e che: cominciamo bene! Cioè vi spiego. Sarebbe che ogni anno, alla fine di quello vecchio, o all'inizio di quello nuovo (non è che cambi molto) mia moglie tira fuori la storia dei buoni propositi per l'anno nuovo. E non scherza mica. E no: proprio no. E questa volta mi sono fatto fregare di brutto. Colpa mia (di Andrea Silvestri che sono io, anche no). Ma anche colpa del Mauri. Ovvio.

Torre di Mosto, l’isola circondata dalla terra

La strana storia di un paese che ha cancellato i propri ricordi

Ho deciso finalmente di rivelarlo: il luogo, anzi il paese di partenza e arrivo del mio continuo viaggiare, e da dove scrivo anche le note di questo Sprofondo Nord, si chiama Torre di Mosto. Quasi cinquemila anime umane attorno al municipio del 1905 e alla parrocchiale della fine del Settecento, al centro del triangolo piatto di bonifica tra San Donà, Portogruaro e Caorle.

Il codice dieci

Un processo disumano ma fondamentale per l'operatività di ogni caserma

La popolazione osserva l'operato dei vigili del fuoco quando escono dalla caserma. Durante l'intervento le squadre non appaiono mai lesinare sui materiali: le manichette (i tubi) vengono distese con generosità, le cassette degli attrezzi svuotate, i coltelli e le lame utilizzati come levarini se l'urgenza lo richiede ed i dischi delle moto-troncatrici consumati fino a strapparne l'anima.

No more blue

Al successo, quello con l’iniziale maiuscola, non è mai arrivato. Il suo Paese, quest’Italia, gli ha dato poco. Meno di quello che meritava. Non è stata generosa con lui. O forse non lo ha capito. O più probabilmente non è in grado di farlo.